<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

7' di lettura

Nel corso della stagione estiva, è molto probabile che si registrino abbassamenti di pressione, stanchezza e disidratazione. Ecco perché diventa fondamentale seguire un'alimentazione corretta, soprattutto nei mesi più caldi dell'anno. 

In estate però il nostro stile di vita cambia: trascorriamo più tempo all'aria aperta, consumiamo pasti fuori casa e spesso prestiamo poca attenzione ai giusti apporti nutrizionali. 

In questo articolo vi forniremo alcuni consigli utili. Nello specifico parleremo di:

  1. Assumere la giusta quantità di liquidi
  2. Iniziare con il piede giusto: la colazione
  3. La pausa pranzo a casa e al lavoro
  4. L'ultimo pasto della giornata: la cena
  5. Spuntini e merende
  6. Concediamoci qualche sfizio 

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

1. Assumere la giusta quantità di liquidi

Gli alimenti che contengono acqua sono molti. Quali sono i piatti che possiamo prepararci durante quest'estate? Vediamo come potremmo seguire un'alimentazione sana. Pensiamo alle insalate di cereali (orzo, farro, riso) o ai preparati con verdure fresche, condite con canapa, sesamo, granella di mandorle; per sentirsi leggeri.


Le cosiddette “insalatone” che dovrebbero contenere una sola tipologia di proteina, devono essere arricchite con semini e granella di frutta secca, accompagnati dall’olio extravergine d’oliva. Se vogliamo mangiare del pane, possiamo virare sulle “friselle”, una tipologia di pane tostato, solitamente condito con pomodori, origano e olio extravergine d’oliva.


Il pesce infine, dovrebbe essere sempre presente nella nostra alimentazione: ricco di omega 3 può essere preparato da accompagnare con delle verdure grigliate (zucchine, melanzane, peperoni).

 

benessere-alimentazione-estate-caldo.007

 

2. Iniziare con il piede giusto: la colazione

La colazione è il primo pasto della giornata e necessita di essere pianificata anche in estate.

 

Mettendo per un istante da parte il classico cappuccino con brioches appena sfornata, quali sono gli ingredienti per una buona colazione

Al latte caldo si può ovviare con uno yogurt (possibilmente magro); inoltre abbiamo sempre bisogno di cereali e fiocchi d’avena, fondamentali per l’apporto energetico.

Nella prima colazione è importante anche l’apporto di un frutto: indispensabile per idratarci fin dalle prime ore della giornata, introducendo nel nostro corpo la giusta quantità di proteine, liquidi e sali minerali.

 

benessere-alimentazione-estate-caldo.003

 

3. La pausa pranzo a casa e al lavoro

Costretti all'interno delle nostre case per oltre due mesi, molti italiani hanno iniziato a riprendere le proprie abitudini, compresa la pausa pranzo al lavoro. Come garantirsi il giusto apporto energetico? 

La pausa lavorativa a pranzo ha bisogno di una sala alimentazione, in tempi brevi, ecco perché è consigliabile mangiare piatti freschi ma al tempo stesso completi, come insalate e verdure miste (condite con pollo, tonno, mozzarella, legumi). Questo pranzo veloce, può essere accompagnato da un po’ di pane, per poi terminare con un po’ di frutta.


Evitate per terminare prima il pranzo a lavoro in questo caso, di sostituirlo con il gelato, in quanto ricco di grassi e zuccheri. È un dolce, ma non sostituisce un pasto completo dal punto di vista nutrizionale. È preferibile mangiare il gelato una o due volte alla settimana, con delle eccezioni ovviamente.


L’insalata di riso invece, deve essere sempre integrata con verdura e frutta, affinché sia un pasto completo.

 

benessere-alimentazione-estate-caldo.006

 

4. L'ultimo pasto della giornata: la cena

Se per motivi lavorativi il nostro pranzo non è stato così completo, o se non abbiamo mangiato per comodità la pasta o il riso per esempio, possiamo recuperarli a cena.


È una buona regola accompagnare il pasto serale con proteine e verdura, mantenendo l’idratazione sempre costante, anche prima di andare a letto.

 

benessere-alimentazione-estate-caldo.005

 

5. Spuntini e merende

Tra un pasto principale e l’altro, solitamente ci sono delle piccole merende che ci aiutano nel corso della giornata. Non sono obbligatori, ma sono molto utili se ben fatti: frutta, yogurt, biscotti; sono degli ottimi spuntini (solitamente una merenda corrisponde al 10-15% delle calorie giornaliere totali).


Il gelato non va considerato come un’opzione utile per lo spuntino; solo occasionalmente e preferibilmente, con gusti leggeri e rinfrescanti.

Cosa dire delle grigliate? In estate si è soliti mangiare all’aperto, organizzando grigliate, come un momento per stare soprattutto in compagnia con amici e parenti.


La grigliata però non va presa alla leggera, infatti se abbiamo intenzione di organizzarne una, solitamente scegliamo carne grassa (ricca di lipidi) con una cottura “violenta” che rischia di bruciare la stessa, favorendo la creazione di sostanze tossiche. Ecco perché è consigliabile mangiarla una volta a settimana.

benessere-alimentazione-estate-caldo.004

 

6. Concediamoci qualche sfizio 

Cosa dire di birra e pizza, due degli alimenti più amati dagli italiani? La birra d’estate è davvero dissetante, ma non dimentichiamo che è alcolica, perciò va assunta con moderazione. Possiamo berla durante i pasti, ma con le giuste dosi: il formato da 33cl, è quello ideale.
Se non vogliamo bere birra, un bicchiere di vino va più che bene, in assenza di patologie.


Per quanto riguarda la pizza invece, mangiarla significa consumare un pasto con piacere; è ipercalorica, ecco perché è preferibile mangiare una pizza semplice, una o due volte a settimana.


Se abbiamo programmato di mangiarla a pranzo o a cena, dobbiamo bilanciare correttamente l’altro pasto, diminuendo i carboidrati.

 

benessere-alimentazione-estate-caldo.008

 

Ricordiamo che l’estate significa anche alimentazione sana, infatti alimenti ricchi di acqua e Sali minerali, sono presenti maggiormente proprio nella stagione estiva. Per sentirci bene abbiamo bisogno di variare il più possibile la nostra alimentazione; così avremo la possibilità di coprire il nostro fabbisogno giornaliero di vitamine e minerali, evitando stanchezza e disidratazione.

Mangiar bene, vuol dire vivere bene, non dimenticarlo!

Entra a far parte della community ABC salute! 


iscrizione-community-ihealthyou-facebook