<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

7' di lettura 

Mercoledì 11 marzo, con una diretta su Facebook, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha annunciato la "chiusura totale" delle attività non primarie su tutto il suolo italiano con l'obiettivo di ostacolare la diffusione del contagio. Misure che, se da un lato permettono al tessuto produttivo italiano di procedere prendendo tutte le precauzioni del caso, dall'altro lato ha comportato la chiusura di tutte le piccole attività, preoccupate anche per le ripercussioni economiche nel tempo di queste misure.

 

#Insieme contro il Coronavirus

 

In un momento delicato come quello che stiamo vivendo ormai in tutta Italia, ai cittadini viene dunque chiesto di stare a casa (Decreto #iorestoacasa) e di prestare attenzione a piccoli gesti quotidiani che possono fare la differenza e aiutarci a preservare la nostra salute e quella dei nostri cari. Infatti, secondo i recenti studi scientifici, il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2 o COVID-19) si trasmette soprattutto attraverso le goccioline di saliva che con colpi di tosse o starnuti possono passare da persona a persona. 

Quali sono le linee guida da seguire? Quali i consigli? Come comportarsi? Adottare semplici misure di sicurezza e di prevenzione è fondamentale per ridurre le probabilità di contrarre il virus. In questo articolo cercheremo di raccogliere le principali indicazioni fornire dal Ministero della Salute

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

coronavirus-consigli-utili-prevenzione.001

1. Coronavirus o SARS-CoV-2: di cosa si tratta? Quali sono i sintomi? 

In un momento come questo in cui sono molte, anche troppe, le informazioni scorrette in circolazione, riprendiamo quanto riportato dal sito del Ministero della Salute

"I Coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la Sindrome respiratoria acuta grave (SARS). (...) Sono virus RNA a filamento positivo che attaccano principalmente le cellule epiteliali del tratto respiratorio e gastrointestinale. 

Un nuovo Coronavirus (nCoV) è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. In particolare quello denominato SARS-CoV-2 non è mai stato identificato prima di essere segnalato a Wuhan, Cina, a dicembre 2019. 

Il virus che causa l'attuale epidemia di coronavirus è stato chiamato "Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2). La malattia provocata dal nuovo Coronavirus è stata ufficialmente chiamata COVID-19 dove "CO" sta per corona, "VI" per virus, "D" per disease e "19" indica l'anno in cui si è manifestata". 

Per ulteriori informazioni www.salute.gov.it

Corona del coronavirus


Quali sono i principali sintomi di una persona affetta da COVID-19?
Tra i sintomi più comuni e lievi troviamo febbre, spossatezza, tosse secca e naso che cola. Tutti sintomi citati, proprio a causa della loro somiglianza con quelli associati all'influenza di stagione, rendono difficile il riconoscimento della malattia. Alcuni pazienti, secondo quanto indicato sul sito del Ministero della Salute, possono presentare anche dolori muscolari, congestione nasale, mal di gola e, in alcuni casi, diarrea. 

Nei casi più gravi, invece, l'infezione può essere causa di polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e, in alcuni casi, possono portare alla morte del paziente.

In questo video sono riassunti i principali sintomi 👇

 

2. L'importanza della corretta prevenzione

La prevenzione è un tema a cui, anche noi di Ihealthyou teniamo particolarmente proprio per la sua importanza, ecco perché abbiamo deciso di dedicare un paragrafo a questo tema. Un vecchio detto cita:

Prevenire,
è sempre meglio che curare

 

Inutile sottolinearlo, in un momento come questo, in cui tutto il mondo si trova a combattere contro una pandemia di cui ancora non si conosce la cura, ognuno di noi è invitato a contribuire alla riduzione dei contagi adottando una serie di piccoli accorgimenti di base, validi oggi, come in qualsiasi momento. 

Prestare attenzione a questi consigli di prevenzione, in generale, permette di:

  • Proteggere se stessi da eventuali patologie più o meno gravi;
  • Proteggere gli altri dalla circolazione dei virus e da un possibile contagio, soprattutto nel rispetto delle fasce più deboli. 

Le misure preventive hanno l'obiettivo di ridurre i contagi proprio per evitare il rischio principale, ovvero il collasso del Sistema Sanitario Nazionale, già messo a dura prova e agevolare il lavoro di medici, infermieri e strutture ospedaliere che ogni giorno sono in prima linea nella lotta con il virus. 

Perché il tema della prevenzione è così importante? Adottando queste misure, si cerca di prevenire e gestire il picco dei contagi come indicato in questo grafico. Ecco perché è fondamentale che ciascuno di noi faccia la sua parte. 

Grafico prevenzione vs no prevenzione

Questo grafico, tratto da una pubblicazione dell'ECDC, evidenzia come una corretta prevenzione possa aiutare a mantenere sotto controllo la diffusione del virus, portando di conseguenza ad un numero minore di contagi e ad una riduzione del sovraccarico presso le strutture e, soprattutto i reparti di terapia intensiva

 

#Insieme contro il Coronavirus

3. I consigli utili di prevenzione

Dal giorno dell'individuazione del primo paziente, il Governo è al lavoro per garantire, prevenire e assicurare i massimi livelli di sicurezza. Tuttavia, come diceva prima, in questo momento storico particolare, è fondamentale la collaborazione di tutti ai fini del contrasto alla diffusione del virus. Ognuno di noi, nel suo piccolo, può e deve essere responsabile, per se stesso e per gli altri. È fondamentale seguire e osservare alcune norme igieniche. 

 

 

 

Ecco le principali raccomandazioni che l'Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute hanno condiviso con i cittadini italiani:

1. Resta a casa (qui tutte le linee guida specifiche

2. Evita il contatto ravvicinato mantenendo la distanza di almeno un metro;

3. Evita abbracci e strette di mano fino a quando questa emergenza non sarà rientrata;

4. Lavati spesso e accuratamente le mani con acqua e sapone oppure usa un gel a base alcolica (almeno 60%); 

5. Evita i luoghi affollati;

6. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani;

7. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci. Usa un fazzoletto monouso o altrimenti la piega del gomito, ma non usare le mani; 

8. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, se non sono prescritti dal tuo medico;

9. Pulisci le superfici con disinfettanti igienizzanti a base di cloro o alcol;

10. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato, se hai sintomi di malattie respiratorie, come tosse, o se stai prestando assistenza a persone malate, non è necessaria se non si è in assenza di malattie respiratorie;

11. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus;

12. Se hai sintomi simili all'influenza RESTA A CASA, NON RECARTI AL PRONTO SOCCORSO O PRESSO GLI STUDI MEDICI, ma contatta il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medica o i numeri regionali. In caso di bisogno chiama il 1500, il numero verde regionale oppure utilizza i numeri di emergenza come 112/118 soltanto se strettamente necessario.

 

Ihealthyou-coronavirus-contatti rapidi

In caso di dubbi puoi sempre consultare il vademecum messo a disposizione dal Ministero della Salute. 

coronavirus-consigli-utili-prevenzione.002

4. Domande e risposte: dove trovo le informazioni?

Purtroppo in una situazione delicata come quella che stiamo vivendo, non sempre è facile orientarsi nel mare magnum di informazioni, più o meno attendibili, con cui siamo bombardati costantemente: media tradizionali, social network, catene e messaggi vocali su WhatsApp spesso contribuiscono alla diffusione di notizie false che possono gravare sulla salute. Ecco perché è fondamentale fare affidamento solo alle notizie condivise dagli enti predisposti come Ministero della Salute e OMS

Per aiutare i cittadini a fare chiarezza, il Ministero della Salute ha predisposto una sezione dedicata proprio a fare chiarezza sulle misure adottate dal Governo in questi ultimi giorni. Ne riprendiamo alcune di carattere generico.

Come lavare le mani? Che misure precauzionali devo prendere? Per queste e altre risposte, sempre sul sito del Ministero della Salute è possibile accedere a tutte le informazioni richieste tra cui anche i consigli e linee guida da seguire.

Per qualsiasi ulteriore domanda consulta sempre le fonti e i canali ufficiali del Ministero della Salute e del Governo. Le raccomandazioni sono poche e molto semplici da seguire, ecco perché rinnoviamo il nostro invito a prestare attenzione e collaborare il più possibile. Questo è il momento dell'auto-responsabilità: un piccolo sacrificio per tutelare la salute di tutti! 

 

#Insieme contro il Coronavirus


iscrizione-community-ihealthyou-facebook