<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

3' di lettura

Supporto ed educazione. Il Movimento Europa Donne Italia anche quest'anno ha portato a termine il proprio percorso di formazione, rivolto alle associazioni e ai volontari del terzo settore, in ambito senologico.

Così a metà luglio 80 volontarie di 45 associazioni italiane si sono diplomate virtualmente in “Management del Terzo Settore - Advocacy e strumenti gestionali per chi opera in ambito salute".

Il progetto di Europa Donna Italia, ha il patrocinio di AIFA, Age.na.s - Educazione Continua in Medicina, Senonetwork Italia Onlus e Italcert ed è stato realizzato con il contributo non condizionante di Pfizer e Roche. Non per ultimo, ma un ringraziamento speciale va anche a Novartis da parte del Movimento.

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

corso alta formazione

Il Corso di Alta Formazione creato da Europa Donna Italia

Si è concluso a metà luglio la 2^ edizione del Corso di Alta FormazioneManagement del Terzo Settore - Advocacy e strumenti gestionali per chi opera in ambito salute". Un percorso formativo realizzato insieme il alla facoltà di economia dell’Università Cattolica e l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari - ALTEMS per le Associazioni del terzo settore impegnate in senologia.

Il Corso di Alta Formazione pensato da Europa Donna Italia, si rivolge principalmente alle oltre 150 Associazioni che fanno parte della rete del Movimento, di A.N.D.O.S. e di L.I.L.T.. Tale percorso formativo è strutturato secondo 3 requisiti:

  1. Rappresentatività dei diritti delle pazienti;
  2. Autorevolezza delle associazioni;
  3. Efficienza nelle attività e servizi.

Il Corso, iniziato i primi di febbraio, specificatamente nelle giornate del 13, 14 e 15, si è svolto in primo luogo nella Sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro. In seguito, a causa dell'emergenza Covid--19, è stato portato avanti telematicamente, attraverso l'utilizzo delle web-conference.

 

In questo periodo di emergenza da Covid-19, una ricerca condotta da ALTEMS ha evidenziato come anche le associazioni di cittadini e pazienti hanno modificato le proprie azioni e ne hanno implementate altre per alleviare i disagi delle persone con patologie croniche, collaborando con le istituzioni e i servizi sanitari. Sarà necessario quindi non solo formare le associazioni pazienti, ma averle come interlocutore attivo e responsabile in grado di rappresentare al meglio gli interessi dei cittadini nei confronti dei policy makers.

Americo Cicchetti - Direttore ALTEMS

 

Lezioni frontali e virtuali, testimonianze ed esercitazioni si alternavano grazie all'aiuto di docenti ed esperti provenienti dal mondo sanitario, istituzionale, formativo e legislativo, non solo per far apprendere diverse tematiche ma anche per potenziare le soft skill utili nel settore. Tra le tematiche diffuse e di interesse da parte delle partecipanti, troviamo: 

  • L’importanza della partnership e della collaborazione;
  • L’importanza di un Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA) ben strutturato;
  • Finanziamento del Sistema Sanitario Nazionale e gestione delle risorse;
  • Breast Unit – Associazioni”, soprattuto l'aspetto di relazione e dialogo;
  • Personalizzazione della cura;
  • Il ruolo attivo delle associazioni negli studi clinici;
  • L’importanza del bilancio sociale e di una contabilità trasparente;
  • Individuare, contattare, comunicare e relazionarsi con le Istituzioni nazionali.

 

 

L’esperienza di questa seconda edizione del Corso di Alta Formazione in Management del Terzo Settore, ha visto la partecipazione di 23 associazioni di 8 Regioni del Centro Sud. Ciò ha confermato il forte desiderio delle Associazioni di volontariato della senologia di accrescere la propria conoscenza del sistema sanitario in cui operano e le pratiche di management per la gestione ottimale di un’associazione che opera nel terzo settore. L’interesse e l’alto livello di impegno dimostrato dalle partecipanti hanno permesso loro di sviluppare nuove capacità e aumentare la loro credibilità e la loro autorevolezza, diventando un punto di riferimento per gli interlocutori e gli stakeholder con cui interagiscono quotidianamente.

Rosanna D’Antona - Presidente di Europa Donna Italia.

 

Il 97% di gradimento generale degli argomenti trattati è il dato che racconta tutte le 50 ore d'aula, che ha visto Europa Donna Italia e ALTEMS impegnate fino al mese di luglio. La forza del programma formativo sta nel voler rendere aggiornate e autonome le associazioni all'interno del Sistema Sanitario Nazionale, delle Reti Oncologiche e delle Breast Unit. Non solo, ma creare e formare volontarie con un forte ruolo manageriale all'interno delle associazioni.

Clicca qui per visitare la pagina di Europa Donna Italia e scopri come sostenere l'AssociazionePer approfondire questo e altri argomenti e ricevere articoli simili, non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter!

 

IHY_Newsletter


iscrizione-community-ihealthyou-facebook