<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

4' di lettura

Imbarazzo, frustrazione, ansia e spesso depressione. Questi elencati sono solo alcuni dei malesseri che più di 7.000.000 di persone, che soffrono di incontinenza urinaria o fecale nel nostro Paese, dai 18 ai 70 anni, manifestano. Come combattere tutto ciò? Con attività di sensibilizzazione e informazione.

Incontri, dibattiti, approfondimenti e focus tematici... Attività fondamentali e importanti che FAIS Onlus - Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati, dal 19 al 26 giugno, ha creato, in concomitanza con il mese nazionale della prevenzione e della cura dell'incontinenza, attraverso una campagna di sensibilizzazione, chiamata #Fattisotto.

Una campagna che a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19 si è svolta telematicamente grazie al collegamento alla piattaforma Salute.live. Tutto è stato possibile anche grazie al contributo di BBraun, Coloplast e Medtronic.

 

In questo articolo parleremo di:

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

Incontinenza

 

L'importanza dell'informazione e della sensibilizzazione di stomia

 

L'ICS - International Continence Society nel 2017 ha definito l'incontinenza urinaria come una situazione che si crea quando vi è la perdita di urina o feci, in modo involontario.

 

Il 57,2% di chi soffre di incontinenza urinaria non ha mai parlato del problema con familiari e conoscenti. Siamo consapevoli dello stigma sociale che colpisce queste persone. Essi non parlano, provano un profondo sentimento di disagio e di vergogna e, rispetto agli altri, sono maggiormente insoddisfatti della loro qualità di vita. E questo rappresenta un duplice problema: non parlandone, non approfondendo le criticità, le necessità, i bisogni, non si trovano, ovviamente, le soluzioni, o si trovano con grande difficoltà.

Pier Raffaele Spena - Presidente di FAIS Onlus

 

Si parla ancora troppo poco, anzi, non se ne parla affatto di questa patologia. Nonostante gli sforzi e le continue attività di Associazioni cliniche e di pazienti, come quella di FAIS Onlus - Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati, e degli enti sanitari, tale disturbo è ancora un tabù. Per questo motivo è importante sensibilizzare e informare sulla prevenzione di stomia e sulla cura di tale patologia. Ma non solo, parlare di stomia permette:

  • Rilevare e fornire stime precise e soluzioni sulla patologia;
  • Tracciare il perimetro della stomia e definire in modo sempre più scientifico tale patologia, che ha subito profonde modifiche nel corso degli anni;
  • Sensibilizzare e divulgare che la stomia è una malattia da cui si può guarire.

 

 

#Fattisotto: la campagna di sensibilizzazione di FAIS Onlus

 

La comparsa di questa patologia cresce di anno in anno e soprattutto cresce all‘aumentare dell‘età. Secondo la ricerca Incontinenza: la gestione dell’assistenza alla persona in Italia, svolta da Senior Italia, i soggetti più colpiti che che soffrono d‘incontinenza urinaria sono le persone anziane di età superiore ai sessant‘anni.

Non solo, le proiezioni ISTAT evidenziano anche come la fascia over 65 della popolazione italiana, ossia il 20% totale, può entro il 2040 superare la soglia del 30% e arrivare fino al 33% nel 2050. Cosa vuol dire questo? Tra i diversi fattori da considerare, c’è anche quello della tenuta del Servizio Sanitario Nazionale.

 

 

L’incontinenza rappresenta un problema socio-sanitario rilevante, per il quale è importante trovare risposte soddisfacenti sia in termini di efficacia, sia di rapporto costi/benefici, soprattutto in relazione al progressivo invecchiamento della popolazione. Considerando il progressivo invecchiamento della popolazione, è fondamentale sottolineare come il problema legato all‘incontinenza urinaria sia inevitabilmente destinato ad accrescere le proprie dimensioni.

Pier Raffaele Spena - Presidente di FAIS Onlus

 

Con ironia e provocazione, FAIS Onlus, in occasione della Giornata Nazionale della prevenzione e della cura dell’incontinenza e della XII° World Continence Week, lancia numerose iniziative legate alla campagna di sensibilizzazione: #Fattisotto. 

Qui il video del lancio della campagna che vuole attirare l'attenzione sulla tematica e dare voce e sensibilizzare sulla patologia👇

 

 

 

Il tema dell'alimentazione e del benessere è un altro argomento che ti interessa? Clicca sul link ed entra a far parte della nostra community ABC salute su Facebook! Tanti consigli, curiosità e approfondimenti ti aspettano! 

Entra a far parte della community ABC salute! 

 

Obiettivi del mese e della Giornata Nazionale di prevenzione e cura dell'incontinenza


La settimana di sensibilizzazione e d'informazione per la prevenzione e la cura dell'incontinenza, avvenuta tra il 19 e il 26 giugno, realizzata da Fais Onlus, si è sviluppata grazie all'utilizzo tecnologico di webinars, questionari on line, video tutorial e brochure. Gli obiettivi dell'Associazione? Intervenire su più livelli e argomenti possibili e porre al centro il paziente stomizzato. 

Gli obiettivi:

  1. Sviluppare consapevolezza e attenzione;
  2. Creare atteggiamenti e stimolare comportamenti favorevoli e adeguati;
  3. Costruire engagement con attività interattive.

 

Quali sono i temi affrontati durante la settimana di sensibilizzazione?

  • Il ruolo di una alimentazione sana;
  • Gradi di invalidità e diritti conseguenti;
  • Criticità nella gestione dell'incontinenza urinaria;
  • La presa in carico del paziente con incontinenza fecale;
  • Prevenzione con attività di informazione sul territorio;
  • Gestione in reparto o nelle RSA o a domicilio;
  • Gestione incontinenza post stomia;
  • Percorso riabilitativo chinesiterapico e strumenti riabilitativi;
  • Valutazione fisiatrica del paziente incontinente, percorso riabilitativo chinesiterapico e strumenti riabilitativi;
  • Nuove norme di accesso agli ospedali per visite/ricoveri;
  • Utilizzo della tecnologia per comunicare, rapporto di fiducia con i sanitari.

 

Ti sei perso i webinar? Non ti preoccupare, puoi rivederli sulla piattaforma Salute.live e ricercare l'incontro che più ti interessa. Ogni appuntamento è ricco di stimoli ed informazioni!

 

La Giornata Nazionale di prevenzione e cura dell'incontinenza, istituita nel 2006, vuole mettere al centro il paziente stomizzato, ma non solo anche sensibilizzare e creare solidarietà attorno a questa patologia, sia per aiutare il paziente, sia per evidenziare il lavoro delle organizzazioni di volontariato e degli enti sanitari.

Per molte persone che soffrono di questa malattia, questa giornata è l'occasione per venire a conoscenza di alcune informazioni, l'occasione di poter parlare e confrontarsi con un medico specialista di un disagio che nella maggior parte dei casi crea imbarazzo, ansia e isolamento sociale. 

 

Per approfondire altri argomenti e ricevere articoli simili, iscriviti alla nostra newsletter. Clicca qui in basso ed entra nel mondo di Ihealthyou!

 

IHY_Newsletter

 


F.A.I.S Onlus
Autore

F.A.I.S Onlus

F.A.I.S. onlus - Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati - è un’organizzazione non lucrativa che raggruppa le associazioni regionali di volontariato a favore degli incontinenti e stomizzati. Nata nel 2002 a Rimini, la Federazione è presente su tutto il territorio nazionale con associazioni regionali e provinciali. F.A.I.S. onlus è membro ufficiale del CnAMC (Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici) di Cittadinanzattiva. Aderisce, inoltre, all’EOA (European Ostomy Association) e alla IOA (International Ostomy Association). Dal 2015 F.A.I.S. onlus ha sottoscritto una partnership istituzionale con la Croce Rossa Italiana per la missione umanitaria internazionale "Stoma Care". Quali sono gli obiettivi di F.A.I.S. onlus? promuovere, in ogni regione, la nascita di associazioni regionali quali strumenti in grado di dialogare, in modo opportuno e con peso appropriato, con le varie istituzioni al fine di garantire ai portatori di stomia un’assistenza adeguata ed omogenea su tutto il territorio nazionale; tutelare stomizzati e incontinenti affinché non siano violati i loro diritti sia in ambito sanitario sia in ambito lavorativo e sociale; collaborare con le associazioni scientifiche delle categorie (mediche e infermieristiche) impegnate nel settore della incontinenza e della stomia; promuovere, sia presso le categorie sanitarie, sia presso l’opinione pubblica, la cultura della incontinenza e della stomia; organizzare momenti d’incontro tra i portatori di stomia e gli incontinenti.

iscrizione-community-ihealthyou-facebook