<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

10' di lettura

Il Morbo di Crohn è una malattia cronica infiammatoria dell’intestino. È più frequente nelle donne tra i 25 e i 60 anni, ma può manifestarsi anche nei bambini

Colpisce principalmente il tratto ileocecale e il colon e si manifesta generalmente con disturbi gastrointestinali come diarrea, dolore addominale, nausea e debolezza, ma possono verificarsi anche altri sintomi come dolori articolati, anemia, calcoli renali e biliari. Viene diagnosticato tramite esami ematici e colonscopia con esame istologico dei tessuti. Viene trattato con farmaci ad azione antinfiammatoria e immunosoppressiva, ma nuove ricerche hanno portato anche all’uso di farmaci biologici. (Vedi la pagina dedicata al Morbo di Crohn nel dizionario della salute)

Questo articolo è dedicato ad approfondire la malattia di Crohn nei bambini affrontando diversi aspetti.

1    I numeri del Morbo di Crohn nei bambini
2    Morbo di Crohn nei bambini: i sintomi
3    Diagnosi del Morbo di Crohn nei bambini
4    Cure per il morbo di Chron nei bambini
5    L'alimentazione nella terapia delle Morbo di Crohn nei bambini
6    A scuola con la malattia di Crohn: quali difficoltà?

 

ihealthyou-community-salute

 

1. I numeri del Morbo di Crohn nei bambini

Ricerche recenti hanno dimostrato che l'incidenza della malattia di Crohn durante l'infanzia varia tra 2,2 e 6,8 per 100.000 bambini di età compresa tra 0 e 16 anni, ma ci sono marcate variazioni tra le diverse parti del mondo. In Europa infatti si arriva addirittura a 8,2 su 100.000.

Nella maggior parte dei casi la diagnosi avviene dopo i 10 anni di età, mentre se si arriva ad averla prima, si tratta di situazioni con sintomatologia severa e con ricadute molto frequenti.1,2 

Pillola-celiachia.001

2. Morbo di Crohn nei bambini: i sintomi

I sintomi più comuni della malattia di Crohn sono i dolori addominali, soprattutto nella parte destra, e la diarrea; vi sono però diversi altri sintomi che possono affliggere i bambini che soffrono di questa patologia:

  • Sangue nelle feci;
  • Nausea e Vomito;
  • Febbre;
  • Debolezza;
  • Eruzioni cutanee;
  • Ritardo nella crescita. 


Altri sintomi del Morbo di Crohn, seppur meno frequenti nei bambini sono:

 

  • Dolori articolari e artrite; 
  • Problematiche oculari;
  • Calcoli renali;
  • Calcoli biliari.

Inoltre, la malattia di Crohn può danneggiare l'intera parete intestinale, possono formarsi cicatrici, restringimento dell'intestino e fistole. Una fistola è una connessione patologica che si crea e va a collegare l'intestino alla pelle, alla vescica, alla vagina o ad altre anse intestinali. Una fistola può perdere feci, pus o sangue e necessitare di un intervento chirurgico per risolverla.3,9

 

Blog_Dimensioni_Immagini.005

 

3. Diagnosi del Morbo di Crohn nei bambini

Per diagnosticare il Morbo di Crohn sono necessari:

  • Esami del sangue (Esempio: emoglobina, piastrine e/o VES e la proteina c- reattiva come marcatori non specifici d’infiammazione);
  • Esami delle feci (Esempio: Calprotectina come indicatore dell’infiammazione intestinale);
  • Ileocolonscopia con biopsia;
  • TC o Risonanza Magnetica. 4

 

Ogni indicazione all’esecuzione di queste analisi deve essere preceduta da una visita specialistica pediatrica e/o gastroenterologica, in quanto sarà in ogni caso necessario un attento e approfondito esame anamnestico da parte del medico. L’analisi della sintomatologia è fondamentale in questo tipo di malattie autoimmuni e infiammatorie, in cui è possibile vi siano differenti manifestazioni cliniche.

 

4. Cure per il morbo di Crohn nei bambini

Nei bambini molto piccoli, se affetti da forme lievi o moderate, il primo tentativo di cura avviene tramite la modifica dell’alimentazione. Si cerca di tenere a riposo l’intestino e si sceglie come unico apporto nutrizionale una miscela a base di latte che possa dare tutti i nutrienti senza stressare l'apparato digerente. Nell’80% dei casi questo porta a una importante remissione dell’infiammazione, ma tale tecnica perde di efficacia con il tempo nel caso debba essere ripetuta in seguito a ricadute. Solitamente infatti, si preferisce mantenere stabile il miglioramento ottenuto tramite la prescrizione di farmaci immunomodulatori, con ottimi risultati (si tratta di farmaci che agiscono sul sistema immunitario regolandone e controllandone il corretto funzionamento).
Nel caso in cui invece siano presenti stenosi, fistole o complicanze, l’asportazione chirurgica della parte interessata è una delle possibilità terapeutiche. Generalmente riuscendo a controllare i sintomi grazie alla terapia e a una diagnosi tempestiva, si può condurre uno stile di vita normale.5

 

Blog_Dimensioni_Immagini.002

 

5. L'alimentazione nella terapia delle Morbo di Crohn nei bambini?

È noto che l’insorgenza nei bambini di malattie infiammatorie croniche autoimmuni di origine sconosciuta, come il Morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa, possono essere legate alla salute della barriera intestinale e del microbiota. Questi meccanismi, deputati alla protezione della mucosa intestinale, se vengono alterati con l’alimentazione o l’utilizzo massiccio di farmaci come gli antibiotici, possono portare ad uno stato infiammatorio tipico di questo tipo di malattie. 

In quest’ottica, per evitare il riattivarsi della malattia si consiglia una dieta ricca di fibre e povera di grassi, zuccheri, latticini ed emulsionanti industriali

Sono da preferire cibi poco lavorati e di produzione casalinga, cereali, olio extravergine d'oliva, pesce azzurro, carni bianche, frutta e verdura.6,7

 

6. A scuola con la malattia di Crohn: quali difficoltà?

La Malattia di Crohn è ciclica. Si attraversano periodi di normalità intervallati da momenti di malessere anche severo. Il bambino affetto da questa patologia deve poter frequentare regolarmente gli istituti scolastici, ma è necessario che siano messi in atto accorgimenti fondamentali per la sua salute: 

  • È importante che gli sia consentito di assentarsi nei periodi di riacutizzazione della malattia, senza che questo pregiudichi il rendimento scolastico che dovrebbe seguire un piano educativo dedicato;
  • È fondamentale che il personale della scuola sia a conoscenza della problematica e che sia accuratamente formato per fornire assistenza al bambino in caso di sintomi (es. necessità di andare in bagno o stendersi)
  • È necessario che la scuola informi la famiglia nel caso vi siano focolai di malattie virali o batteriche nella classe o nell’istituto, perché le cure farmacologiche previste per il Morbo di Crohn indeboliscono il sistema immunitario e il bambino è più soggetto ad ammalarsi;
  • Deve essere consentito al bambino di non svolgere l’attività fisica nel caso in cui non si senta in grado di farlo perché la malattia, soprattutto nei periodi di riacutizzazione, determina un forte affaticamento;
  • È importante fare estrema attenzione al comportamento dei compagni perché non pregiudichi la salute del bambino;
  • È necessario prevedere un menù dedicato nel caso in cui sia previsto il pasto durante l’orario scolastico.8

 

Fonti

1   Molodecky NA, Soon IS, Rabi DM, et al. Increasing incidence and prevalence of the inflammatory bowel diseases with time, based on systematic review. Gastroenterology. 2012;142(1):46–54.e42; quiz e30.

2    Roberts SE, Thorne K, Thapar N, Broekaert I, Benninga MA, Dolinsek J, Mas E, Miele E, Orel R, Pienar C, Ribes-Koninckx C, Thomson M, Tzivinikos C, Morrison-Rees S, John A, Williams JG. A Systematic Review and Meta-analysis of Paediatric Inflammatory Bowel Disease Incidence and Prevalence Across Europe. J Crohns Colitis. 2020 Sep 7;14(8):1119-1148. 

3    Pediatric Crohn's Disease. (Ultima visita 02/02/2022)

4    van Rheenen PF, Aloi M, Assa A, Bronsky J, Escher JC, Fagerberg UL, Gasparetto M, Gerasimidis K, Griffiths A, Henderson P, Koletzko S, Kolho KL, Levine A, van Limbergen J, Martin de Carpi FJ, Navas-López VM, Oliva S, de Ridder L, Russell RK, Shouval D, Spinelli A, Turner D, Wilson D, Wine E, Ruemmele FM. The Medical Management of Paediatric Crohn's Disease: an ECCO-ESPGHAN Guideline Update. J Crohns Colitis. 2020 Oct 7:jjaa161

5    Morbo di Crohn nei bambini: quali sono i sintomi? (Ultima visita 02/02/2022)

6    Brusaferro A et al, "Gut dysbiosis and paediatric Crohn's disease". J Infect. 2019 Jan;78(1):1-7.

7    La dieta antinfiammatoria per l’intestino, Silvio Danese, Giunti Demetra, 2018

8    A scuola con la Malattia di Crohn. (Ultima visita 02/02/2022)

9    Ardizzone S, Porro GB. Perianal Crohn’s disease: overview. Dig Liver Dis 2007;39(10):957-8. 


Chiara Mossali
Autore

Chiara Mossali

Medical writer e consulente in ambito healthcare. Laureata in Biotecnologie. Esperienza nell’ambito della ricerca di laboratorio e nella ricerca clinica. Da circa 10 anni mi occupo di comunicazione e consulenza nel settore healthcare curando progetti e contenuti per medici e pazienti.