10' di lettura

L’asma da reflusso si verifica quando le seguenti due condizioni si sovrappongono: l’asma bronchiale e il reflusso gastroesofageo. Inoltre, il reflusso è considerato un fattore scatenante per l’asma.
Nello specifico, l’asma è una patologia infiammatoria cronica delle vie aeree caratterizzata da senso di costrizione al petto, respiro sibilante e difficoltà a respirare. Il reflusso gastroesofageo è invece quella condizione in cui l’acido contenuto nello stomaco risale lungo l’esofago causando sintomi quali: dolore e bruciore retrosternale ed epigastrico, rigurgito e sensazione di acidità lungo l’esofago.

In questo articolo approfondiremo:

  1. Cos'è l'asma da reflusso?
  2. Sintomi dell'asma da reflusso
  3. Correlazioni tra asma bronchiale e reflusso gastroesofageo
  4. Dieta e rimedi naturali per l’asma da reflusso
  5. Come prevenire l’insorgenza dell’asma da reflusso?

1. Cos’è l’asma da reflusso?

Asma e reflusso gastroesofageo spesso si verificano insieme per una correlazione bidirezionale, cioè la presenza di una condizione può causare l’altra. I meccanismi d’interazione sono diversi, ma il principale è quello dovuto all’irritazione della mucosa del tessuto delle vie aeree e dell’esofago che induce broncocostrizione e quindi asma.
Sia i bambini che gli adulti possono soffrire di questi disturbi, benché si pensi che il reflusso gastroesofageo sia un disturbo tipico dell’età adulta.

2. Sintomi dell'asma da reflusso 

La sintomatologia dell’asma da reflusso è la medesima dell’asma bronchiale, entrambe hanno la tendenza a concentrarsi nelle ore notturne, probabilmente per la posizione distesa.
I sintomi principali sono:

  • tosse;
  • dispnea (difficoltà a respirare);
  • respiro sibilante;
  • senso di costrizione al torace.

3. Correlazioni tra asma bronchiale e reflusso gastroesofageo

L’aspirazione dei succhi gastrici nelle prime vie aeree, in seguito ad episodi di reflusso gastroesofageo, provoca danni all'epitelio della parete dell’esofago e il rilascio di citochine, ossia di molecole coinvolte nel processo infiammatorio e che servono da segnali di comunicazione tra le cellule del sistema immunitario e quelle dei tessuti dell’organismo. Se tali condizioni si cronicizzano, portano il tessuto delle vie aeree superiori ad essere iperattivo, quindi a reagire in modo non controllato agli stimoli, inducendo così la broncocostrizione (riduzione del calibro dei bronchi medi e piccoli) per una reazione involontaria del corpo.

La broncocostrizione è alla base della sintomatologia asmatica. D’altro canto, anche soffrire di asma, soprattutto se si tratta di una sindrome di asma severa, è un fattore di rischio per il peggioramento del reflusso gastroesofageo, in quanto provoca l’aumento della pressione intratoracica e favorisce il rigurgito. Infatti, per evitare infatti che la risalita dei succhi gastrici il nostro corpo può sfruttare la barriera anti-reflusso sia grazie a strutture anatomiche (sfintere dell’esofago) sia meccanismi funzionali (pressione addominale e toracica che si producono fisiologicamente con la respirazione). Quando tale barriera è compromessa, ecco che si verifica il reflusso gastroesofageo.

Le due patologie sono quindi profondamente connesse e dovrebbero essere trattate e indagate entrambe nel caso in cui vi sia la sintomatologia di una delle due.
In molti casi, una crisi di asma non rispondente alla terapia o di difficile gestione sottende un problema di reflusso gastroesofageo non trattato e viceversa. Si consiglia quindi un approccio diagnostico multidisciplinare, che prenda in considerazione i diversi aspetti comuni ad entrambe queste patologie.

4. Dieta e rimedi naturali per l’asma da reflusso

La dieta è uno dei principali strumenti per prevenire o ridurre gli episodi di reflusso gastroesofageo e quindi di asma ad esso collegato. Si consiglia in generale di evitare durante la giornata singoli pasti molto abbondanti e, in particolare, nelle ore serali di:

  • ridurre il consumo di cibi grassi (es. fritti);
  • evitare caffè, tè e alcolici;
  • ridurre il consumo di cibi acidi (es. Pomodori, Arance, ecc).

Questi accorgimenti sono ancor più raccomandati per coloro che soffrono di asma, vista la correlazione tra le due patologie.

Persona durante una visita dal medico

5. Come prevenire l’insorgenza dell’asma da reflusso?

Uno stile di vita sano, una dieta ricca di fibre e l’attività fisica aiutano a evitare il reflusso gastroesofageo, ma è possibile mettere in atto altri comportamenti che ne riducono l’insorgenza:

  • dormire con il busto leggermente sollevato, per favorire la discesa del cibo nel tratto gastrico tramite un’azione meccanica;
  • evitare di assumere, prima di andare a dormire, farmaci che favoriscono il rilascio dello sfintere esofageo (es. FANS);
  • coricarsi dopo almeno due o tre ore dal pasto.

È inoltre possibile prevenire episodi di reflusso in situazioni in cui non si riesce a tener conto di queste accortezze, come ad esempio dopo una cena al ristorante, assumendo un farmaco antiacido.

Laddove asma e reflusso gastroesofageo coesistano, naturalmente è sempre bene confrontarsi con il proprio medico per impostare la dieta migliore e capire quale attività fisica può essere svolta senza compromettere la componente respiratoria.

Fonti

1     Naik RD, Vaezi MF. Extra-esophageal gastroesophageal reflux disease and asthma: understanding this interplay. Expert Rev Gastroenterol Hepatol 2015; 9:969. 
2    Gupta S, Lodha R, Kabra SK. Asthma, GERD and obesity: triangle of inflammation. Indian J Pediatr 2018; 85:887–892.
3    McCallister JW, Parsons JP, Mastronarde JG. The relationship between gastroesophageal reflux and asthma: an update. Ther Adv Respir Dis, 2011; 5:143–150. 
4    Paoletti G, Melone G, Ferri S, et al. Gastroesophageal reflux and asthma: when, how, and why. Curr Opin Allergy Clin Immunol 2021; 21:52. 

5    Dizionario medico Istituto Superiore di Sanità 2020 (Ultimo accesso 07/02/2021)
6    Ates F, Vaezi MF. Insight Into the Relationship Between Gastroesophageal Reflux Disease and Asthma. Gastroenterol Hepatol (N Y). 2014;10(11):729-736.  

 


Dott.ssa Chiara Mossali
Autore

Dott.ssa Chiara Mossali

Medical writer e consulente in ambito healthcare. Laureata in Biotecnologie. Esperienza nell’ambito della ricerca di laboratorio e nella ricerca clinica. Da circa 10 anni mi occupo di comunicazione e consulenza nel settore healthcare curando progetti e contenuti per medici e pazienti.