<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

5' di lettura

L'obesità è ad oggi considerata una malattia cronica non trasmissibile e desta enorme preoccupazione per la salute pubblica a livello globale. L’attenzione delle istituzioni su questo problema è altissima e la ricerca ha allo studio ogni possibile collegamento tra altre patologie e l’obesità, per ipotizzare dei programmi di prevenzione. Studi recenti hanno evidenziato che dovrebbe essere preso in considerazione il ruolo del microbiota intestinale, ovvero il complesso e articolato insieme di germi, come virus, batteri e lieviti che abitano l’intestino umano consentendone la funzione fisiologica.

Il microbiota potrebbe essere quell’elemento che garantisce un equilibrio della funzionalità intestinale e che, se alterato, come nel caso dell’infezione da Helicobacter pylori, può favorire lo sviluppo dell'obesità. Scopriamone di più.

  1. È vero che Helicobacter pylori può fare ingrassare?
  2. Perché Helicobacter pylori fa ingrassare?
  3. Dimagrimento con Helicobacter pylori 

 

1. È vero che l'Helicobacter pylori può fare ingrassare?

L’infezione da Helicobacter pylori è una delle più comuni nell’uomo e si stima che più della metà della popolazione mondiale ne sia infetta. Questo batterio è responsabile della maggior parte delle gastriti, delle ulcere gastriche ed è associato allo sviluppo di alcune tipologie di cancro del tratto gastroenterico.

L'associazione tra Helicobacter pylori e l’aumento di peso resta ad oggi una questione aperta. È vero che una prevalenza di infezione è stata riscontrata in pazienti obesi rispetto alla popolazione generale, ma in diverse pubblicazioni è stato dimostrato anche il contrario. Inoltre, sembrerebbe esserci un’associazione tra l’eradicazione (eliminazione) del batterio e il conseguente aumento di peso.

 

Hulicobacter-pylori-fa-ingrassare.001

 

 

2. Perché Helicobacter pylori fa ingrassare?

Alcuni studi hanno ipotizzato che l'eradicazione di Helicobacter pylori fosse associata all’insorgenza di disturbi metabolici. Altri hanno sostenuto che tale eradicazione aumentasse la secrezione gastrica di grelina (anche conosciuta come ormone della fame) che porta ad un aumento dell'appetito e di peso.

Altri lavori della letteratura scientifica, indicano come ad aumentare, dopo l’eradicazione dell’Helicobacter pylori che ne riduceva l’espressione, è la leptina, un ormone che agisce sulla regolazione dell’apporto calorico necessario all’organismo. Da questi lavori quindi sembrerebbe che la presenza dell’Helicobacter pylori abbia un’azione protettiva contro l’obesità e l’accumulo di peso, che inevitabilmente viene persa con l'eradicazione del batterio, ma non esiste ancora alcuna certezza.

 

 

3. Dimagrimento con Helicobacter pylori

Se è vero che in alcuni studi è stato dimostrato che vi sia una maggior probabilità di acquisire peso con l’eradicazione dell’Helicobacter pylori, è possibile invece affermare che in molti casi, le persone affette da Helicobacter pylori sintomatico hanno dolore allo stomaco e difficoltà digestive che li portano a perdere peso prima di scoprire l’infezione. È possibile quindi ipotizzare che l’aumento ponderale che può seguire all’eradicazione del batterio sia una conseguenza della guarigione, del ritorno dell’appetito e della fisiologia della digestione.

 

Fonti
  1. Xu MY, Liu L, Yuan BS, Yin J, Lu QB. Association of obesity with Helicobacter pylori infection: A retrospective study. World J Gastroenterol. 2017;23(15):2750-2756. doi:10.3748/wjg.v23.i15.2750.
  2. Carabotti M, D’Ercole C, Iossa A, Corazziari E, Silecchia G, Severi C. Helicobacter pylori infection in obesity and its clinical outcome after bariatric surgery. World J Gastroenterol. 2014;20:647–653.
  3. Arslan E, Atilgan H, Yavaşoğlu I. The prevalence of Helicobacter pylori in obese subjects. Eur J Intern Med. 2009;20:695–697.
  4. Dhurandhar NV, Bailey D, Thomas D. Interaction of obesity and infections. Obes Rev. 2015;16:1017–1029.
  5. Al-Nozha M, Al-Khadra A, Arafah MR, Al-Maatouq MA, Khalil MZ, Khan NB, Al-Mazrou YY, Al-Marzouki K, Al-Harthi SS, Abdullah M, et al. Metabolic syndrome in Saudi Arabia. Saudi Med J. 2005;26:1918–1925.
  6. Osawa H, Nakazato M, Date Y, Kita H, Ohnishi H, Ueno H, Shiiya T, Satoh K, Ishino Y, Sugano K. Impaired production of gastric ghrelin in chronic gastritis associated with Helicobacter pylori. J Clin Endocrinol Metab. 2005;90:10–16.
  7. Azuma T, Suto H, Ito Y, Ohtani M, Dojo M, Kuriyama M, Kato T. Gastric leptin and Helicobacter pylori infection. Gut. 2001;49:324–329.


Chiara Mossali
Autore

Chiara Mossali

Medical writer e consulente in ambito healthcare. Laureata in Biotecnologie. Esperienza nell’ambito della ricerca di laboratorio e nella ricerca clinica. Da circa 10 anni mi occupo di comunicazione e consulenza nel settore healthcare curando progetti e contenuti per medici e pazienti.

New call-to-action