Salute mentale

5 consigli di lettura sulla depressione

Scritto da Ihealthyou Redazione  | 
LEGGI ORA

5' di lettura

La depressione è una patologia complessa che, nei casi più gravi, può arrivare a compromettere le normali attività quotidiane come mangiare, dormire e prendersi cura della propria igiene personale. 

Avere consapevolezza della propria malattia può essere uno strumento importante per il paziente che, in questo modo, diventa parte attiva ed integrante del suo percorso di guarigione

Per questo motivo, ti proponiamo 5 libri che parlano o raccontano di depressione. Ecco  cosa troverai  nel nostro articolo:

  1. Lettura come strategia per la salute mentale
  2. Libri sulla depressione: i nostri suggerimenti
  3. Un'alternativa alla lettura: gli audiolibri

Persona intenta in una lettura

1. Lettura come strategia per la salute mentale.

Affidarsi ad un aiuto medico è il primo passo per potersi prendere cura della propria salute mentale. Familiarizzare, attraverso la lettura, con gli aspetti caratteristici della depressione può, però, essere d’aiuto per una gestione più efficace della propria malattia o quella di un familiare o di un amico. 

A condizione che non siano utilizzati come alternativa ad un percorso terapeutico, i libri di auto-aiuto possono, infatti, contribuire ad una maggiore consapevolezza e supportare lo sviluppo di strategie comportamentali per gestire al meglio la sintomatologia.

Allo stesso tempo, rispecchiarsi nella storia di altre persone che hanno affrontato, e superato, le stesse sfide può dare motivazione e abbattere il senso di solitudine molto diffuso tra i pazienti che soffrono di depressione. In questo modo, attraverso un’attività semplice, si può facilitare un benefico cambiamento emotivo

2. Libri sulla depressione: i nostri suggerimenti.


Esistono diversi libri che trattano il tema della depressione, noi di Ihealthyou ne abbiamo selezionati cinque. Vediamo insieme di quali si tratta:  

2.1 "Risalire in superficie. Conoscere e affrontare la depressione" di Alberto Siracusano (2017)

Professore ordinario e direttore dell’unità operativa complessa di psichiatria e psicologia clinica della Fondazione Policlinico Tor Vergata, Siracusano analizza in modo strutturato, benché accessibile, la depressione partendo dalle origini, passando per i meccanismi patologici e descrivendo, in conclusione, le possibili strategie terapeutiche. La prospettiva scientifica non è la sola a guidare il lettore, il quale, infatti, potrà leggere anche il punto di vista, più emozionale, di pazienti e del loro percorso di guarigione.

2.2 “Depressione. Quando non è solo tristezza” di Cecilia Di Agostino, Marzia Fabi e Maria Sneider (2018)

In questo saggio, le autrici, psicoterapeute e psichiatre, propongono che le ragioni della depressione andrebbero ricercate nelle delicate dinamiche di relazione che, spesso, possono generare sofferenza e sfociare in malattia della mente. Attraverso la presentazioni di casi clinici, il lettore è accompagnato nella descrizione dei diversi tipi di depressione fino alla chiusura dedicata al ruolo della rappresentazione attraverso cinema e letteratura.

2.3 "Ragioni per continuare a vivere" di Matt Haig (2020)

Un’autobiografia, un romanzo, un diario di bordo attraverso cui l’autore racconta la depressione dall’interno creando, così, una relazione diretta e coinvolgente con il lettore. Tra le pagine del libro non si ritrovano istruzioni di auto-aiuto ma consigli semplici, non per questo meno preziosi, per affrontare, con consapevolezza, le difficoltà del quotidiano.

2.4  “L’uomo che trema” di Andrea Pomella (2018)

In questo romanzo autobiografico, l’autore ci accompagna attraverso i momenti salienti della sua depressione con lucidità e chiarezza. Dal racconto si evince il rapporto che può coesistere tra eventi traumatici e sviluppo della malattia, ma anche dell'importanza di chiamare le cose con il loro nome, restituendo, così, dignità all’esperienza del paziente a 360 gradi.

2.3 "La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola" di Raphaelle Giornado (2015)

Come ultimo suggerimento vi proponiamo, questo leggero romanzo sul potere dei piccoli passi che, sotto forma di semplici esercizi, possono aiutare a lasciare andare pesanti fardelli emozionali. Così, sotto la guida di un bizzarro “abitudinologo”, la protagonista Camille intraprende un percorso di cambiamento interiore passando dalla ridefinizione degli obiettivi personali per far combaciare la sua evoluzione ai propri talenti. 

3. Un’alternativa alla lettura: gli audiolibri

Per una persona che soffre di depressione, anche le attività più semplici, come leggere, possono diventare difficoltose. Una valida alternativa è offerta dagli audiolibri, che possono essere comodamente ascoltati sia gratuitamente su, ad esempio, LiberLiber, LibriVoxRaiPlay Sound, o grazie ad economici abbonamenti usando piattaforme come StorytelAudible. Ricorda che puoi trovare ulteriori informazioni sulla malattia anche nel nostro Dizionario della Salute.


Ihealthyou Redazione
Autore

Ihealthyou Redazione

Redazione rappresenta il team di ihealthyou. Gli articoli scritti da redazione sono verificati da esperti del settore medicale.