2' Lettura

I lipomi propriamente detti sono masse adipose (di grasso) che si formano sotto la pelle. Solitamente sono di natura benigna, non causano problemi e non richiedono alcun trattamento. Tuttavia, in alcuni casi, un lipoma può essere maligno. In questo caso si chiama liposarcoma e richiede attenzione medica. Nell’articolo trovi le principali differenze tra lipoma e liposarcoma dai sintomi al trattamento.

Indice

  1. Lipoma benigno o maligno? Caratteristiche e segni distintivi
  2. Quando consultare un medico: i segnali d’allarme
  3. Diagnosi: accertare la natura del lipoma con precisione
  4. Trattamento: eliminare il lipoma in modo sicuro

Lipoma benigno

1. Lipoma benigno o maligno? Caratteristiche e segni distintivi

Il lipoma propriamente detto è un tumore benigno del grasso. La parola tumore non deve spaventare perché in questo caso indica solo una massa morbida e mobile al tatto caratterizzata da una crescita lenta. I sintomi associati ad un lipoma benigno sono generalmente lievi, o talvolta assenti. Per questo, nonostante il lipoma sia un tumore benigno molto comune, soprattutto tra i 40 e i 60 anni, esso passa spesso inosservato

Il lipoma maligno è invece chiamato liposarcoma. Il liposarcoma è un raro tipo di tumore maligno caratterizzato da una massa adiposa non mobile al tatto. Questa massa ha una crescita più rapida rispetto al lipoma benigno e può dare sintomi più marcati come dolore o arrossamento oltre che invadere gli organi circostanti. 

Puoi approfondire nel nostro Dizionario della Salute alle schede “Lipoma” e “Liposarcoma”.

2. Quando consultare un medico: i segnali d'allarme

Se si ha un lipoma benigno, è importante consultare il medico se si verificano i seguenti cambiamenti:

  • cambiamenti rapidi nelle dimensioni, forma o consistenza del lipoma;
  • presenza di dolore persistente o in aumento in corrispondenza del lipoma;
  • arrossamento, calore o secrezione dalla zona interessata;
  • comparsa di noduli nelle vicinanze del lipoma.

Lipoma benigno close up

3. Diagnosi: accertare la natura del lipoma con precisione

I lipomi benigni sono generalmente facili da diagnosticare durante una visita medica tramite una semplice palpazione grazie alla loro consistenza morbida, forma tondeggiante e mobilità sotto la pelle. 

Se ritenuto necessario, il personale medico potrebbe richiedere esami di imaging come ecografia, TAC, o risonanza magnetica per confermare la diagnosi e valutare la localizzazione e le dimensioni del lipoma. 

In rari casi, potrebbe essere necessaria una biopsia per escludere la natura maligna della massa. Attraverso la biopsia, infatti, viene prelevato un campione di tessuto che viene poi analizzato al microscopio per valutare la natura benigna o maligna della massa.

4. Trattamento: eliminare il lipoma in modo sicuro

Il trattamento del lipoma dipende dalla sua natura. Nel caso di un lipoma benigno, generalmente non si procede all’asportazione chirurgica a meno di particolari circostanze come ad esempio grosse dimensioni o localizzazioni che generano disagio. Puoi leggere di più a riguardo leggendo questo articolo: “Lipoma: guida all’intervento chirurgico e recupero”.

Al contrario, in caso di lipoma maligno il trattamento chirurgico è indispensabile proprio perché la natura della massa è pericolosa per la salute. In base allo stadio del liposarcoma, è possibile che si venga sottoposti anche ad altre terapie oltre alla chirurgia come la radioterapia e la chemioterapia.

Fonti

  1. Cancer Research UK, Lipoma;
  2. WebMD, What is a lipoma.

Federica La Russa, PhD
Autore

Federica La Russa, PhD

Neuroimmunologa e medical writer in ambito healthcare. Laureata in Biotecnologie Mediche e dottorata in Neuroscienze, si occupa di comunicazione medico scientifica per operatori sanitari, pazienti e il pubblico generalista.