<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

4' di lettura

Il Movimento Europa Donne Italia presenta la seconda edizione di ForteMente, un progetto che nasce con la stessa filosofia dell'Associazione, ossia offrire tutela ai diritti delle donne nella prevenzione ed educazione nelle terapie per chi soffre di tumore al seno.

Il progetto di Europa Donna Italia in collaborazione con la Società Italiana di Psico-Oncologia - SIPO ha l’obiettivo di migliorare e ampliare l’offerta di un supporto psicologico, che sia a tutti gli effetti continuativo e qualificato, alle pazienti delle Breast Unit.

 

Siamo orgogliosi di continuare a sostenere Europa Donna attraverso il progetto di supporto psicologico per le pazienti con tumore al seno. L’impegno di Novartis, infatti, non è solo quello di individuare nuove opportunità terapeutiche, ma anche di supportare i pazienti tramite la collaborazione con associazioni come Europa Donna Italia, per aiutarli nella loro vita quotidiana, con risposte anche ai loro bisogni emotivi e relazionali.

Luigi Boano - General Manager di Novartis Oncology Italia.

 

Grazie anche al contributo non condizionante di Novartis il progetto ForteMente 2, da fine luglio 2020 fino al 2021, si svilupperà su base regionale in quattro fasi. Quali sono? Scopriamolo insieme, nell'approfondimento di questa tematica.

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

supporto psico-oncologo

ForteMente2: il progetto di Europa Donna Italia e SIPO

Il supporto psicologico è importante per tutti, soprattutto per coloro che soffrono di qualche patologia. Perché? Aiuta a rielaborare e a gestire le proprie emozioni e la quotidianità, ad affrontare serenamente le terapie e a riprendere le proprie attività dopo la malattia.

 

 

Dal 1994 operiamo per rispondere alle esigenze delle donne chiamate ad affrontare il percorso spesso impervio che segue un evento drammatico come la diagnosi di tumore al seno. Grazie alla partnership con SIPO, al patrocinio di Agenas e alla collaborazione delle associazioni territoriali, nella seconda edizione di ForteMente puntiamo a rendere ancora più incisiva la nostra richiesta ai vertici delle Sanità regionali affinché sia garantito in ogni Breast Unit un servizio che possa fare la differenza, alleviando l’impatto psicologico e sociale della malattia.

Rosanna D’Antona - Presidente di Europa Donna Italia

 

Come afferma la stessa Presidente del Movimento, ogni paziente che soffre di tumore al seno e che fa parte di ogni Breast Unit andrebbe offerto un supporto tecnico che sia specifico e specialistico. È importante che questo aiuto si spinga oltre a quello solo affettivo-relazionale della famiglia, ma che sia anche connesso con delle figure altamente specializzate, ad esempio gli psico-oncologi. 

 

Che cos'è ForteMente?

Nel marzo del 2019 si è conclusa la prima edizione di ForteMente, ossia un progetto che ha l'obiettivo di sensibilizzare ed educare le comunità scientifiche - strutture sanitarie - e le Istituzioni, regionali e nazionali, sul ruolo e la necessità di inserire la presenza continua e integrata dello psico-oncologo a supporto del paziente con tumore al seno metastatico, all’interno del team multidisciplinare di ogni Breast Unit. 

 

Il progetto ForteMente2 è il seguito di un’iniziativa di notevole importanza per sottolineare il tema dell’equità di accesso alle cure già evidenziato dalla precedente survey, ed è coerente con uno degli obiettivi dell’Osservatorio di monitoraggio delle Reti oncologiche regionali - istituito a seguito dell’Accordo Stato Regioni sul Documento “Revisione delle Linee Guida organizzative e delle raccomandazioni per la rete oncologica” (Aprile 2019) in ottemperanza a quanto già previsto dal DM 70 - quello cioè di dare una risposta concreta alle necessità di un sostanziale riconoscimento ed un ruolo conseguente alla Psico-oncologia, nel contesto della sempre più necessaria integrazione e convergenza della competenze nel percorso di cura del paziente oncologico.

Alessandro Ghirardini - Dirigente dell’Ufficio Revisione e Monitoraggio delle reti cliniche e Sviluppo organizzativo di Agenas

 

Visto il successo della prima edizione, che ha visto Europa Donna Italia e la Società Italiana di Psico-Oncologia presentare un documento al Ministero della Salute per richiedere che il servizio di psico-oncologia sia garantito e accessibile a tutte le donne con tumore al seno metastatico sul territorio nazionale, ForteMente2 vuole approfondire la tematica al centro della prima edizione e allo stesso tempo verificare l’applicazione delle Linee di indirizzo e delle Linee guida di Agenas per i centri di senologia e per le reti oncologiche. In modo particolare, il focus centrale riguarda il servizio di psico-oncologia nelle Breast Unit delle Regioni di Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio. 

 

Fortemente2 programma

 

Il progetto ForteMente 2 si svilupperà in quattro fasi, quali:

  • Censimento dei servizi di psico-oncologia che ha l'obiettivo di condurre un accertamento dei servizi di psico-oncologia attivi, qualitativo e quantitativo, nelle tre regioni campione citate precedentemente - Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio - analizzando accessibilità, continuità e qualità del servizio;
  • Coinvolgimento delle associazioni. Seminari interattivi, workshop online, casi studio e best practice al centro della formazione in modo da coinvolgere ed educare le associazioni di volontariato prese in esame e dare loro informazioni e materiali che possono proporre alle loro Breast Unit o alle autorità sanitarie del territorio;
  • Sperimentazione del servizio di psico-oncologia digitale. L'obiettivo è quello di avviare un progetto-pilota di assistenza psico-oncologica da remoto, nel caso in cui il servizio risulti assente o carente;
  • Advocacy territoriale. Infine tutte le richieste di intervento elaborate ed emerse durante gli incontri e il censimento, verranno presentate alle Istituzioni sanitarie delle tre regioni nel corso di un convegno pubblico.

Desidero rivolgere a tutto il Direttivo di Europa Donna il più sincero auspicio affinché il progetto possa volare ancora più in alto, ottenendo un impatto ancor più incisivo della prima edizione, sulla politica sanitaria nazionale. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro (associazioni di volontariato, politici, professionisti, istituzioni etc) che hanno inserito tra i loro obiettivi il tema della Psico- Oncologia, in particolare l’inserimento degli Psico-Oncologi nei setting oncologici, ciò allo scopo di garantire ai nostri pazienti oncologici gli interventi psicologici di cui necessitano. Tutto ciò in sintonia sia con quanto sottolineato, ormai da anni, dalle evidenze scientifiche, sia con quanto previsto dal documento di Agenas sulla riorganizzazione delle reti oncologhe regionali, approvato di recente dalla conferenza Stato-Regioni.

Marco Bellani - Presidente di SIPO

 

Ti piace restare aggiornato su questi argomenti? Resta aggiornato all'interno del mondo di Ihealthyou e iscriviti alla nostra newsletter! Per approfondire il Movimento Europa Donna Italia, clicca qui e scopri come sostenere l'Associazione!

 

IHY_Newsletter


iscrizione-community-ihealthyou-facebook