<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

5' di lettura

In Italia più di 40.000 donne soffrono di tumore al seno metastatico e, secondo i dati di Aiom, in totale nel 2019 sono stati diagnosticati circa 53.000 nuovi casi di carcinomi della mammella femminile. Per quanto qualsiasi tipologia di tumore comporti numerosi rischi e preoccupazioni per i pazienti colpiti, il tumore al seno metastatico presenta caratteristiche molo differenti  e più importanti rispetto a un tumore al seno in stato iniziale.

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

Per questo motivo il 13 ottobre 2020 rappresenta un grande traguardo per tutte le donne italiane che ogni giorno combattono contro questa particolare malattia. Questa data non sarà più anonima ma da oggi, anche in Italia, sarà una giornata di sensibilizzazione che ci vedrà tutti uniti per dare sostegno e forza a quelle mamme, nonne, zie, sorelle, amiche che hanno dovuto rivoluzionare la loro vita per affrontare questa malattia.

Il Consiglio dei Ministri ha infatti espresso all'unanimità un parere favorevole alla proposta del ministro della salute, Roberto Speranza, di indire, il 13 ottobre di ogni anno, la “Giornata Nazionale del Tumore Metastatico della Mammella”.

Tutto ciò è stato possibile grazie alle campagne portate avanti da numerose associazioni di categoria e associazioni non-profit tra cui Europa Donna Italia con “Io firmo x il 13”, una social challenge iniziata il 13 settembre che ha coinvolto pazienti, familiari, medici e influencer vicini alla causa del tumore al seno metastatico in una raccolta virtuale di firme che sono state consegnate oggi al  Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

IoFirmoXil13 è la nostra campagna per l’istituzione del #13ottobre come Giornata nazionale di sensibilizzazione per il Tumore al seno metastatico In Italia ogni anno vengono diagnosticati circa 4.500 nuovi casi di #tumorealsenometastatico e sono circa 37.000 le donne che convivono con questa malattia. Europa Donna Italia è impegnata in prima linea a sostenere i diritti di queste donne per ottenere l’accesso a cure di qualità su tutto il territorio nazionale. E anche questo 13 ottobre ci faremo sentire! Ecco cosa ci siamo inventate: · una social challenge sui nostri profili social che partirà proprio oggi e proseguirà fino al 13 ottobre 2020 · una maratona online di circa sei ore in cui parteciperanno medici, istituzioni, associazioni e personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, il 13 ottobre 2020 · la consegna di migliaia di cartoline firmate da tutti i cittadini che aderiscono alla nostra iniziativa presso il Ministero della Salute, il 13 ottobre 2020 Cominciamo con la social challenge. Ecco cosa fare: 1️⃣ Condividi subito questo post 2️⃣ Nei prossimi giorni fai anche tu un video con il tuo cellulare in cui fingi di ricevere una penna da destra, firmi un foglio, mostri la firma e passi la penna a sinistra (proprio come le signore del video) 3️⃣ Postalo sui tuoi social e tagga @europadonnaitalia e tre amici invitandoli a fare la stessa cosa. 4️⃣ Nel testo del post aggiungi il link per firmare la cartolina che poi noi spediremo al Ministero della Salute e non ti dimenticare gli hastag: #iofirmoperil13, #vogliamoil13, #TSM13ottobre [link in bio] Più siamo più contiamo! ✍️ @loredana_pau @campagna_franco @pignocchi_pa

A post shared by Europa Donna Italia (@europadonnaitalia) on

 

Qual è l’obiettivo di queste iniziative? Il riconoscimento delle Istituzioni di una giornata nazionale dedicata a questa specifica patologia affinché  prendano coscienza delle specificità di questa malattia e si assumano l’impegno di individuare l’approccio di politica sanitaria più adeguato.

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

Il programma della prima “Giornata Nazionale del Tumore Metastatico della Mammella”

La giornata di oggi è quindi una dimostrazione della solidarietà e vicinanza delle Istituzioni su una tematica tanto delicata. È stata infatti indetta alle ore 10.00 la conferenza stampa presso la sala stampa della Camera dei deputati a cui saranno presenti le massime cariche della Camera, del Senato e del Ministero della Salute, insieme a una delegazione delle associazioni di advocacy Europa Donna Italia Noi ci siamo

Per l’occasione, questa sera dalle ore 20.00 la Camera dei Deputati ha deciso di illuminare di viola Palazzo Montecitorio quale segno tangibile di rispetto nei confronti delle donne con tumore al seno metastatico.

Europa Donna Italia ha inoltre raggruppato in 7 punti le richieste alle Istituzioni nel manifesto dei 7 punti che è stato presentato durante un maratona online di 6 ore in cui si sono susseguiti diversi interventi di professionisti e istituzioni, testimonianze dei pazienti, e approfondimenti scientifici con numerosi medici.

 

IHY_Europadonna_manifestoMETASTATICO_2020

 

Non sono mancati momenti più ludici con contributi artistici e sketch comici, curati ad esempio da Maria Luisa Bigai, Lella Costa, Alessandra Faiella, Emanuela Fanelli, Sabrina Impacciatore, Ferzan Otzpetek, Rita Pelusio e Marina Senesi.

Europa Donna Italia è consapevole che per sensibilizzare e informare i cittadini su una malattia così importante non basta una giornata all’anno ma questa rappresenta il primo passo per fare emergere l’urgenza di studiare un percorso specifico che aiuti i pazienti ad affrontare questa tipologia di carcinoma.

 

Un esercito di guerriere

Questa occasione diventa anche importante per dar voce a tutte quelle donne che come, Rosanna D'Antona, hanno combattuto il tumore. Rosanna, è stata il paziente zero del Professor Veronesi, e dopo aver superato la malattia è disceso il suo impegno in Europa Donna Italia, diventando Presidente dell'associazione.

Nel suo libro "Il mio professore", in uscita proprio oggi, Rosanna racconta molte storie di donne che, anche se con difficoltà, hanno dovuto imparare a convivere con questa malattia cercando di avere sempre una luce positiva di speranza.

Durante la diretta Facebook su Europa Donna Italia, l’attrice Marina Senesi ha dato voce ad un passo del libro di D'Antona:

 

Tutto ciò che ho imparato nell’attività for profit l’ho applicato nell’attività non-profit di Europa Donna Italia e oggi, dopo 25 anni, le donne che hanno creduto nell’importanza di far arrivare la propria voce ai decisori dei Paesi Membri dell’Europa sono un esercito di guerriere.

 

Il mio Professore, Rosanna D'Antona 

 

 

Non lasciare che il 13 ottobre sia una giornata come le altre Firma anche tu la campagna di Europa Donna Italia!

Clicca qui per visitare la pagina di Europa Donna Italia e scopri come sostenere l'AssociazionePer approfondire questo e altri argomenti e ricevere articoli simili, non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter!

 

IHY_Newsletter


iscrizione-community-ihealthyou-facebook