<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

5' di lettura 

Sono ormai trascorsi 50 giorni dall'inizio della quarantena e possiamo affermare che, in questo tempo, sono molti gli aspetti della nostra vita che sono cambiati. In un modo o nell'altro, tutti noi ci siamo trovati a dover fare i conti con una nuova normalità che potrebbe cambiare nuovamente nel giro di poche settimane, dal momento della partenza della pre-annunciata fase 2: la convivenza con il coronavirus. 

Come sono cambiate le nostre abitudini? Quali sono i nuovi atteggiamenti che abbiamo assunto, consapevolmente o meno? Secondo alcuni studi sono tanti gli aspetti che sono cambiati, un esempio? Il nostro riposo, come emerge da questo studio pubblicato su Wired

In questo articolo vogliamo concentrarci sugli aspetti che riguardano il benessere psicofisico dell'individuo. Se per molti la fase 2 rappresenterà un graduale ritorno alla normalità, sono tanti i cittadini che ancora dovranno aspettare. Ecco dunque il protrarsi di una situazione di stress che potrebbe perdurare anche nei prossimi mesi. Non è, infatti, un caso che molti istituti abbiano iniziato a studiare queste dinamiche per capire in che modo abbiamo trasformato le nostre abitudini e quali sono i nuovi atteggiamenti. 

Sono tanti gli aspetti oggetto di indagine in questo periodo, tuttavia oggi vogliamo concentrarci sul benessere fisico e psichico dell'individuo. In una situazione di stress come quella che stiamo vivendo, in che modo possiamo garantire il nostro benessere psicofisico? Anche se costretti all'interno delle proprie case, è fondamentale per la nostra salute mantenere le sane abitudini oppure crearne di nuove. 

Ecco alcuni argomenti che potrebbero interessarti:

 

Conosci già la nostra community di Facebook "La salute con Ihealthyou" 😀? È il luogo ideale per discutere, condividere e informarti. Clicca sul bottone qui sotto per entrare a farne parte!

 

Unisci alla nostra community su Facebook!

 

Ihealthyou_benessere_psicofisico_quarantena.001

 

1. L'importanza del benessere psicofisico: cos'è una sana abitudine?

 

Fin dall'origine della vita, dunque, corpo e anima percepiscono i medesimi moti vitali e li condividono, anche quando l'essere umano si trova ancora nel grembo materno, così che la loro separazione ne determina la reciproca fine: unica è la loro sopravvivenza, come unica è la loro natura.

 

Il nostro benessere è legato a questi due aspetti chiave: corpo e mente. Spesso tendiamo a considerare queste due realtà come se fossero due entità distinte, basate su logiche differenti, ma in realtà esse sono collegate e contribuiscono all’equilibrio della nostra salute. A causa dell'isolamento forzato, richiesto per contrastare la diffusione del Coronavirus, e il conseguente allontanamento da familiari, amici e colleghi, stress, incertezze e ansia hanno iniziato a farsi strada nella vita di molte persone, insieme alle scorrette abitudini alimentari, spesso conseguenza delle prime.

Ben il 62% degli italiani dichiara di essere preoccupato e di vivere una sensazione di incertezza costante. Ecco perché è importante ricordare che, in situazioni di questo tipo, è normale sentirsi confusi, disorientati, vulnerabili e spaventati. 

Sono tante le emozioni che abbiamo provato in questa circostanza, ma non dobbiamo scoraggiarci e soprattutto lasciarci abbattere dal pessimismo. Dobbiamo essere positivi e aiutare il nostro organismo ad affrontare al meglio questa situazione. Gestire lo stress, come ci ricorda il Consiglio Nazionale degli Ordini degli Psicologi è fondamentale se vogliano garantire il nostro equilibrio fisico e mentale. Anche la stessa Organizzazione Mondiale della Salute ha condiviso alcuni consigli utili su come gestire lo stress da quarantena.

Come fare? Adottare alcune buone abitudini giornaliere può aiutarci a mantenere la calma e garantire il nostro stato di salute. Cosa intendiamo quando parliamo di una buona abitudine? Prima di tutto partiamo con una breve descrizione:

Un'abitudine è un atteggiamento, comportamento che, se ripetuto con regolarità
e costanza, diventa spontaneo.

 

Quando ci sforziamo di perseguire un obiettivo giorno per giorno, stiamo aiutando il nostro corpo e la nostra mente a registrate quel comportamento, rendendolo a distanza di qualche giorno quasi automatico. Le abitudini sane danno un valore aggiunto alla nostra condizione di salute regalandoci sensazioni di benessere come pace interiore, senso di ordine e pulito, energia, amor proprio e così via. Questo valore aggiunto è connesso ed è collegato alla nostra quotidianità fisica, emozionale e mentale.

 

Ihealthyou_benessere_psicofisico_quarantena.003

 

2. Come si costruisce una sana abitudine psico-fisica?

Mettere le giuste basi per lo sviluppo di sane abitudini è molto importante per prendersi cura del proprio corpo e della propria mente, e quindi per garantire il benessere psico-fisico personale.

Non è facile costruire una buona abitudine ma, una volta impostata, entrerà con il tempo a far parte della nostra quotidianità senza richiederci ulteriori sforzi. Per far sì che esse diventino delle azioni positive, di cui non ne possiamo più far a meno, è fondamentale creare una strategia personale che ci motivi. 3 sono dunque i fattori principali alla base del nostro cambiamento e della nostra strategia psicofisica: costanza, obiettivi e determinazione

Piccoli passi”.

È questo il pensiero alla base di una strategia vincente per il cambiamento personale e psicofisico.

 

Per costruire un'abitudine non solo nello sport e nel lavoro, ma anche nella vita di tutti i giorni, ci vuole tempo ed è fondamentale non esagerare e pretendere dei risultati veloci. Alla base di ogni cambiamento sono importanti 4 step:

  1. Gli obiettivi. Porsi degli obiettivi da raggiungere, che siano brevi, pochi e facili da realizzare, è fondamentale per il nostro benessere;
  2. Un piano. Creare un piano giornaliero da svolgere, organizzare la propria giornata e le proprie attività aiuta a raggiungere e a realizzare i propri obiettivi e ad avere il controllo su ciò che stiamo facendo;
  3. Essere costanti. Il tempo è un valore importante e all'inizio bisogna essere tenaci e non farsi abbattere dalle prime difficoltà;
  4. Gli ostacoli. Sono sempre lì pronti ad aspettarci e per questo bisogna prepararsi. Tanti sono i fattori che ci possono distrarre dal nostro obiettivo, ma dobbiamo restare concentrati su quello che si vuole raggiungere.

 

Ihealthyou_benessere_psicofisico_quarantena.004

 

Sono 4 step che viaggiano sempre insieme in qualsiasi cambiamento. Spesso la parte più difficile è sempre l'inizio, poiché è dura lasciare la propria comfort zone e per questo ti chiederai: come faccio a superare la fase di resistenza? 

Ci sono semplici e pochi passaggi per prendere il via. Quali?

  1. Agisci e non pensare. Siamo sempre provi a trovare una scusa per non impegnarci e fuggire dai nostri doveri, eppure in questo caso è fondamentale seguire una direzione e non lasciarsi ostacolare;
  2. Gratificati, traccia i progressi e premiati. È importante che tu tenga monitorata la tua attività, in modo da motivarti e da gratificarti per rendere la tua "nuova abitudine" meno pesante;
  3. Ricordati che ci vuole tempo. Non ti abbattere se non vedi risultati a breve termine. Inizia con la tua abitudine a giorni alterni, poi ogni giorno fino a quando non diventerà facile e sarà parte della tua vita;
  4. Attieniti alla tua quotidianità e alla tua routine. Questo è un aspetto importante: la tua "nuova azione" deve far parte della tua giornata abituale. Questo ti permette di far si che essa diventi un’abitudine e non una cosa estranea;  
  5. Aumenta le tue abitudini nel tempo. Man mano che le stai consolidando aggiungine una nuova, così da migliorare sempre di più il tuo benessere.

Cambiare le proprie abitudini non è facile. Siamo estremamente abitudinari ed il motivo per cui, per fare propria una nuova abitudine, è necessario far trascorrere almeno 21 giorni prima di poter cantare vittoria. 

Ora che ti abbiamo spiegato cos'è un'abitudine e come si prende, vogliamo darti qualche consiglio utile per affrontare al meglio questa quarantena👇

 

Ihealthyou_benessere_psicofisico_quarantena.002

 

3. Alcuni consigli utili per garantire il proprio benessere

Come garantire il proprio benessere psico-fisico e potenziare mente e corpo? Ecco alcuni consigli utili che puoi applicare ogni giorno, come suggerisce anche il Ministero della Salute. Vediamo insieme i principali:

  • Fai una buona colazione che includa latte, frutta, yogurt e un prodotto da forno. Ricorda che è uno dei pasti principali della nostra giornata e garantisce al corpo l’energia necessaria per rimettersi in forze e affrontare la giornata con il piede giusto;
  • Scegli una pausa pranzo attiva. Anche la pausa pranzo è importante, varia le tue scelte, perché una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenere la linea e il proprio benessere fisico. Ma non solo fai anche un po’ di movimento, restando sempre dentro casa, per mantenerti attivo e non trascorrere il tempo seduto; 
  • Dedicati all’esercizio fisico. Appunto stare sempre fermi o seduti non fa bene. Fare movimento e qualche semplice esercizio fisico aiuta il corpo e la mente, bastano anche 30 minuti; 
  • Medita e prenditi del tempo per pensare. Per prendersi cura di sé è importante anche ritagliarsi dei momenti personali di riflessione e/o di gratitudine;
  • Bevi acqua. Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno è importante per il proprio organismo e per garantire le sue funzioni;
  • Fai un break a metà pomeriggio. La merenda pomeridiana è importante per non perdere le energie durante la propria giornata. Integra questo spuntino con frutta, yogurt o barrette energetiche;
  • Sii positivo e sorridi. Questo ti aiuta a collegarti in modo empatico con le persone, a scaricare e ricaricare le tue energie e a mantenere il buon umore;
  • Sperimenta in cucina. Cucinare a casa aiuta a rilassarsi, a renderti più consapevole di quello che mangi oltre a permettere di prendersi un momento di svago e creatività dalle solite abitudini;
  • Leggi qualcosa prima di andare a letto, guarda un film o gioca con i tuoi bambini. Queste azioni aiutano a rilassare il corpo e a prepararti al meglio per un riposo completo;
  • Scrivi e chiama i tuoi amici e parenti. Dedicare del tempo alle persone a noi care aiuta gli altri ma anche noi stessi, aumentando il benessere generale di tutti;
  • Dormi almeno 7/8 ore a notte.

 

Bastano poche azioni per sentirsi meglio

 

 

È importante, soprattutto in questo periodo in cui stiamo a casa, prestare attenzione alla nostra salute. Piccoli gesti, attenzioni e abitudini che possono condizionare la nostra salute e il nostro stile di vita. Sii attivo e prenditi cura della tua salute e di quella dei tuoi cari! 

 

IHY_Newsletter


iscrizione-community-ihealthyou-facebook