<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=2062155644083665&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

La pelle è un organo speciale: prendersene cura.

Perché è importante prenderci cura della nostra pelle?


La pelle è un tessuto cutaneo elastico e
resistente, che riveste esternamente tutto il nostro corpo e svolge
funzioni importanti per la nostra salute, pertanto deve essere
controllato e curato al pari degli altri organi dell'organismo.


È importante osservare la pelle con attenzione e nel momento in cui si nota la comparsa di qualche anomala manifestazione rivolgersi prontamente al medico affinché possa formulare la corretta diagnosi e quindi prescrivere la terapia più opportuna.


La pelle, i suoi annessi (peli ed
unghie) e le membrane mucose, costituiscono una parte importante del
nostro organismo che può, come qualsiasi altro organo o apparato, essere
colpita da infezioni e da manifestazioni di varia natura.


 


È vero che la pelle subisce l'influenza del nostro stato di salute?


La pelle è un vero e proprio organo-spia che riflette le condizioni di “salute” o di “non-salute” del nostro organismo.


Influenzata dall'ambiente esterno ma
anche dagli organi interni con cui è in stretto contatto grazie alla
circolazione sanguigna, la pelle può subire a causa di queste influenze
endogene delle alterazioni funzionali e patologiche.


Diverse patologie vascolari periferiche,
molte malattie del sangue, numerose malattie dell'apparato digerente,
dell'apparato respiratorio, del sistema cardiovascolare, varie patologie
endocrine, reumatologiche e renali possono essere individuate
precocemente dal medico grazie alla comparsa di anomalie cutanee.


 


Ecco alcuni sintomi da non sottovalutare:


  • La comparsa di lesioni, variazioni della temperatura cutanea,
    alterazioni della consistenza e della superficie della pelle,
    modificazioni della sudorazione, cambiamenti a carico degli annessi
    cutanei (capelli ed unghie) possono rappresentare un utile
 “campanello
    d'allarme”, che facilita la diagnosi di varie patologie primarie le
    quali possono così essere affrontate e risolte.

  • Importanti sono poi le variazioni di colore della pelle che possono dare utili indicazioni sullo stato di salute generale.
  • Il pallore del viso, del palmo delle mani, delle congiuntive, delle
    unghie può essere provocato da una riduzione della quantità di
    emoglobina ed essere quindi sintomatico della presenza di anemia.
  • Una colorazione bluastra (cianosi) delle labbra, della bocca, delle
    unghie (ed in casi gravi anche della cute) può essere causata da un
    aumento dell'emoglobina ridotta, legata cioè all'anidride carbonica,
    riscontrabile in cardiopatie e malattie polmonari.
  • La presenza di una colorazione giallastra della cute, delle mucose e
    delle sclere oculari fa immediatamente sospettare la presenza di un
    eccesso di bilirubina in circolo e quindi all’ittero.


 


È importante prestare attenzione a
questi segnali che la nostra pelle ci comunica, per individuare e
contrastare efficacemente la comparsa di altre patologie.


 


E ricordatevi, la pelle è lo specchio
che riflette lo stato di salute della maggior parte degli organi e degli
apparati del nostro corpo!



iscrizione-community-ihealthyou-facebook