8' di lettura

L’infiammazione dei bronchi, ovvero della mucosa che li riveste, è conosciuta come bronchite. Le strutture che trasportano l’aria ai polmoni, i bronchi, soprattutto nei mesi freddi, possono subire il processo infiammatorio dovuto all’infezione virale (bronchite virale) o batterica (bronchite batterica). 

Nella maggior parte dei casi la bronchite ha origine virale e viene trattata con una terapia sintomatica, ma in caso di bronchite batterica può essere prescritta anche una cura antibiotica.1,2

Nella maggior parte dei casi la malattia avrà un decorso fisiologico di circa due settimane ed è possibile valutare l’utilizzo di alcuni rimedi naturali per aiutare l’organismo e supportare il processo di guarigione. Si consiglia in ogni caso di consultare il medico. 

1    Rimedi fitoterapici per la bronchite
2    La bronchite può essere curata anche con le acque termali?
3    Rimedi dalla cucina per la bronchite
4    I rimedi naturali per la bronchite: attenzione anche ai rischi

1. Rimedi Fitoterapici per la bronchite

L’uso di rimedi naturali per una vasta gamma di patologie, comprese quelle respiratorie come la bronchite, è una pratica molto diffusa e con radici antiche (es. Medicina Tradizionale Cinese). Gli studi scientifici su questo tema sono però ancora molto carenti, nonostante negli ultimi anni si sia diffuso capillarmente un grande interesse da parte di scienziati e cittadini.
Alcuni oli essenziali o sostanze naturali possono favorire la liberazione delle vie aeree dal muco, tra questi:

  • Il timo: questa pianta è ricca di oli essenziali dalle proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, che agiscono sulle vie respiratorie liberandole dal muco e favorendo la respirazione.
    L'olio essenziale di timo può essere utilizzato sotto forma di suffumigi, pomate o pasticche, ma come per tutti i rimedi naturali, è sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio medico per valutare eventuali controindicazioni o interazioni con altri farmaci. In ogni caso, l'uso del timo può essere un valido supporto per affrontare la bronchite in modo naturale e sostenere il processo di guarigione dell'organism.;
  • L’eucalipto: l'eucalipto è una pianta dalle proprietà benefiche. Grazie alla presenza di oli essenziali, l'eucalipto è in grado di agire sulle vie respiratorie, favorendone la liberazione dal muco e sostenendo la respirazione.
    L'olio essenziale di eucalipto può essere utilizzato sotto forma di suffumigi, pomate o pasticche, ma è sempre consigliabile chiedere il parere del medico per valutare eventuali controindicazioni o interazioni con altri farmaci;
  • Il mentolo: rimedio fitoterapico molto diffuso per la bronchite, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e decongestionanti.
    Questa sostanza, presente principalmente nell'olio essenziale di menta, può essere utilizzata sotto forma di suffumigi, pomate o pasticche per favorire il rilassamento delle vie respiratorie e la liberazione del muco. Tuttavia, è importante ricordare che anche i rimedi naturali possono causare effetti collaterali e interazioni con altri farmaci, quindi è sempre consigliabile consultare il proprio medico prima di utilizzarli;
  • La canfora: è una sostanza naturale che può essere utilizzata come rimedio fitoterapico per la bronchite grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antispastiche.
    L'olio essenziale di canfora può essere utilizzato sotto forma di suffumigi o pomate per favorire il rilassamento delle vie respiratorie e la riduzione della tosse. Tuttavia, come per tutti i rimedi naturali, è sempre consigliabile chiedere il parere del proprio medico prima di utilizzarli per valutare eventuali controindicazioni o interazioni con altri farmaci; 
  • Il pimento3: è una pianta conosciuta per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. In particolare, il suo estratto è stato utilizzato come rimedio naturale per la bronchite, grazie alla sua capacità di agire sulle vie respiratorie, ridurre la tosse e favorire la liberazione del muco.
    L'estratto di pimento3 può essere utilizzato sotto forma di integratore alimentare o come rimedio naturale, ma è sempre consigliabile chiedere il parere del proprio medico prima di utilizzarlo, soprattutto se si stanno assumendo farmaci o si hanno allergie o patologie pregresse. 

Esistono in commercio sotto forma di oli essenziali, con cui fare suffumigi, pomate e unguenti o in pasticche. 

 

Oli essenziali utili per mitigare gli effetti della bronchite

2. La bronchite può essere curata anche con le acque termali?

Le inalazioni di acqua termale sono utilizzate da molto tempo nel trattamento delle malattie, principalmente croniche, delle vie aeree superiori e inferiori, quale ad esempio la bronchite cronica. Gli studi sull’argomento non sono molti e quei pochi disponibili rilevano la percezione di un beneficio a breve termine nei pazienti trattati. La sensazione di chi si sottopone ai trattamenti termali è quella di un maggior stato di benessere generale e di liberazione rispetto alla presenza di catarro.

Si tratta quindi di un aiuto a mitigare i sintomi della malattia, che in ogni caso farà il suo decorso naturale.  E per la quale è consigliabile una visita medica. 

Miele, rimedio naturale per mitigare i sintomi della bronchite

3. Rimedi dalla cucina per la bronchite

A coloro che sono affetti da bronchite, soprattutto in presenza di catarro, si consiglia di bere molta acqua (>2Lt.). Questo perché l’assunzione di liquidi favorisce la fluidificazione e quindi l’eliminazione dell’espettorato.
Un altro aiuto può venire dalla dieta: secondo la medicina cinese aggiungere alla propria dieta alcuni alimenti ricchi di vitamina D e con proprietà antimicrobiche può favorire il processo di guarigione. Tra questi alimenti spiccano i funghi, il miele, lo zenzero e l’aglio

È di fondamentale importanza mantenere livelli adeguati di vitamina D, la cui carenza è profondamente legata alle infiammazioni respiratorie. 

Per il mal di gola può essere un valido sollievo l’assunzione di bevande calde.5

Persona con bronchite che beve un infuso

4. I rimedi naturali per la bronchite: attenzione anche ai rischi

Come abbiamo visto, le soluzioni naturali possono essere molte. Tuttavia bisogna sempre ricordare che anche questi rimedi possono causare effetti collaterali. Ad esempio, se si stanno assumendo farmaci e terapie oppure se si hanno allergie, intolleranze o altre patologie.

È quindi sempre opportuno chiedere un consiglio a figure competenti come il proprio medico, il farmacista o l’esperto in tecniche erboristiche, in modo che possano suggerire il rimedio naturale non solo più efficace ma anche sicuro rispetto alla specifica condizione di salute del paziente.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha riconosciuto la necessità  che il consumatore deve aumentare la propria consapevolezza sul fatto che un prodotto solo perché è “naturale” non è automaticamente anche sicuro. Inoltre, l’ISS ha istituito il servizio di fitovigilanza chiamato VigiErbe proprio per segnalare effetti indesiderati legati all’assunzione di:

  • integratori alimentari
  • prodotti erboristici
  • preparazioni magistrali (per esempio a base di cannabis per uso medico)
  • medicinali omeopatici (non registrati come medicinali)
  • altri prodotti di origine naturale.6

Fonti

1    https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bronchitis/diagnosis-treatment/drc-20355572
2   Smith SM, Fahey T, Smucny J, Becker LA. Antibiotics for acute bronchitis. Cochrane Database Syst Rev. 2017 Jun 19;6(6):CD000245. doi: 10.1002/14651858.CD000245.pub4. PMID: 28626858; PMCID: PMC6481481. 
3    Wagner L, Cramer H, Klose P, Lauche R, Gass F, Dobos G, Langhorst J: Herbal Medicine for Cough: a Systematic Review and Meta-Analysis. Forsch Komplementmed 2015;22:359-368. doi: 10.1159/000442111.
4    Manuela Pellegrini, Davide Fanin, Yohann Nowicki, Gabriella Guarnieri, Anna Bordin, Diego Faggian, Mario Plebani, Marina Saetta, Piero Maestrelli, Effect of inhalation of thermal water on airway inflammation in chronic obstructive pulmonary disease, Respiratory Medicine, 2005, Pages 748-754, ISSN 0954-6111.
5    Slomski A. Trials Test Mushrooms and Herbs as Anti–COVID-19 Agents. JAMA. 2021;326(20):1997–1999. doi:10.1001/jama.2021.19388

6  Fitovigilanza.


Dott.ssa Chiara Mossali
Autore

Dott.ssa Chiara Mossali

Medical writer e consulente in ambito healthcare. Laureata in Biotecnologie. Esperienza nell’ambito della ricerca di laboratorio e nella ricerca clinica. Da circa 10 anni mi occupo di comunicazione e consulenza nel settore healthcare curando progetti e contenuti per medici e pazienti.