5' Lettura

Gli ovuli per la Candida sono farmaci antifungini specificatamente sviluppati per il trattamento delle infezioni vaginali causate dal fungo Candida albicans

Questi farmaci, disponibili sia con prescrizione medica che senza prescrizione, a seconda della concentrazione del principio attivo e della gravità dell'infezione, e consentono un trattamento efficace e diretto dell'infezione a livello locale.

Ecco cosa tratteremo in questo articolo

  1. Cosa sono gli ovuli per la Candida?
  2. Come utilizzare gli ovuli per la Candida?
  3. Quante volte e per quanto utilizzare gli ovuli per la Candida?
  4. Quali sono gli effetti indesiderati degli ovuli per la Candida e come gestirli?
  5. Candidosi vaginale: considerazioni sui rapporti sessuali durante la cura con ovuli

modellino anatomico apparato riproduttivo femminile e ovuli per candida

1. Cosa sono gli ovuli per la Candida?

Gli ovuli per la Candida sono farmaci antifugini formulati in forma solida e supposta, spesso a forma di uovo o capsula, e destinati ad essere inseriti nella vagina dove rilasciano gradualmente il loro principio attivo. Tra i principi attivi più comuni troviamo il clotrimazolo, il miconazolo o l'econazolo, che agiscono localmente per eliminare il fungo responsabile dell'infezione. 

La scelta del trattamento più appropriato dipenderà dalla gravità dell'infezione, dalle caratteristiche individuali della paziente e dalla risposta al trattamento. È sempre consigliabile consultarsi con un professionista della salute o un/a ginecologo/a per determinare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, garantendo un trattamento efficace e sicuro per il disturbo di candida vaginale. 

2. Come utilizzare gli ovuli per la Candida?

Per utilizzare gli ovuli per la candida nel modo più corretto è importante leggere il foglietto illustrativo del prodotto scelto. Tuttavia, bisogna tenere a mente alcuni semplici passaggi: 

  • lavare accuratamente le mani per garantire l’igiene durante la procedura;
  • scegliere una posizione comoda, preferibilmente sdraiata o con una gamba sollevata; 
  • prelevare l’ovulo dalla confezione 
  • inserire delicatamente l’ovulo in vagina, spingendolo in profondità utilizzando il dito medio o, se disponibile, utilizzando l’applicatore apposito per rilasciare l’ovulo nella cavità vaginale;
  • ripetere il lavaggio delle mani e, in caso di applicatore multiuso, seguire le istruzioni per il lavaggio;
  • generalmente, si consiglia l’utilizzo degli ovuli prima di andare a dormire, in quanto la posizione sdraiata aiuta a mantenere il farmaco nel canale vaginale durante la notte.

close up ovulo per candida

3. Quante volte e per quanto utilizzare gli ovuli per la Candida?

La frequenza di utilizzo degli ovuli per candida può variare a seconda del prodotto specifico e delle indicazioni mediche, che possono prevedere un’applicazione giornaliera o più volte al giorno

La durata del trattamento, invece, consiste solitamente in 2, 3 o 5 giorni e dipende dal tipo di principio attivo utilizzato e dalla sua concentrazione all’interno dell’ovulo. Alcuni ovuli possono contenere principi attivi ad azione rapida, che richiedono trattamenti più brevi e frequenti, mentre altri potrebbero contenere principi attivi a rilascio prolungato, consentendo un trattamento meno frequente. 

Lo sapevi che la candida non colpisce soltanto l’apparato riproduttivo? Scopri di più con il nostro articolo: Candida intestinale: cause, diagnosi e rimedi.

4. Effetti indesiderati degli ovuli per la Candida e come gestirli

Gli ovuli vaginali per Candida sono generalmente ben tollerati, ma, come con qualsiasi trattamento, potrebbero verificarsi alcuni effetti collaterali. Le reazioni indesiderate possono variare da lievi a moderate e includono arrossamento, prurito, bruciore o irritazione nella zona vaginale. Inoltre, alcune donne potrebbero sperimentare lievi perdite vaginali dopo l'applicazione degli ovuli. Se si notano effetti collaterali che persistono o peggiorano nel tempo, è fondamentale contattare immediatamente un/a medico/a o un/a ginecologo/a per una valutazione più approfondita.

Qualora fossero di lieve entità, è possibile adottare alcune semplici misure per gestire gli effetti collaterali legati agli ovuli vaginali:

  • evitare l'uso di prodotti detergenti aggressivi nella zona intima, preferendo detergenti delicati e senza profumo;
  • indossare biancheria intima di cotone traspirante per ridurre l'irritazione e favorire un ambiente asciutto nella zona vaginale;
  •  se l'irritazione persiste, l'uso di creme o lozioni lenitive specificamente formulate per la zona intima potrebbe aiutare a ridurre il disagio. Tuttavia, è sempre meglio consultare un professionista sanitario prima di utilizzare qualsiasi prodotto aggiuntivo.

Se vuoi approfondire in merito ai rimedi contro la Candida ti consigliamo anche la lettura del nostro articolo: Candida e fermenti lattici: servono? 

Ragazza con candida vaginale

5. Candidosi vaginale: considerazioni sui rapporti sessuali durante la cura con ovuli

Durante il trattamento con gli ovuli per candida, è generalmente sconsigliato avere rapporti sessuali. La Candida è un'infezione fungina contagiosa e l'utilizzo degli ovuli mira a eliminare il fungo responsabile dell'infezione. Continuare a mantenere rapporti sessuali durante la cura potrebbe comportare il rischio di trasmettere o reinserire il fungo nella vagina, compromettendo l'efficacia del trattamento e prolungando il tempo di guarigione

E se la Candida viene durante le mestruazioni? Ne parliamo nel nostro articolo!


Ihealthyou Redazione
Autore

Ihealthyou Redazione

Redazione rappresenta il team di ihealthyou. Gli articoli scritti da redazione sono verificati da esperti del settore medicale.